segnale-tv-disturbato-cosa-fare

In caso di segnale TV disturbato cosa fare? È meglio chiamare un tecnico o è possibile risolvere da soli?

In alcuni casi, il segnale TV disturbato può dipendere da semplici interferenze, dal televisore o dal digitale terrestre, in altri casi il problema potrebbe riguardare l’intero condominio e potrebbe derivare dall’antenna sul tetto o da problemi alla centralina.

In ogni caso, prima di chiamare un tecnico specializzato, è possibile provare a porre rimedio al problema da soli.

Vediamo come.

Segnale TV disturbato cosa fare

Per prima cosa dobbiamo capire se il problema interessa solo pochi canali oppure tutti.

Nel primo caso, il disturbo potrebbe derivare dalla debolezza del segnale di ricezione. Se si utilizza un’antenna interna, si può provare a regolarne la posizione per fare in modo che riceva meglio il segnale.

Un altro motivo per cui alcuni canali potrebbero non vedersi o vedersi male è da ricercarsi in una errata sintonizzazione oppure nella mancanza di quel canale dalla zona in cui ci si trova.

In questo caso, è possibile provare a risintonizzare i canali interessati in modo automatico o manuale.

Nel caso in cui il problema riguardasse tutti i canali, sarà necessario verificare che il cavo di alimentazione e la presa siano integri, ed eventualmente provare a sostituirli.

Se dopo tutti questi tentativi vi fosse ancora il segnale TV disturbato, cosa fare?

Segnale disturbato con antenna condominiale condivisa

Chiedete ai vicini! Se si utilizza l’antenna sul tetto, condivisa da tutti i condomini, la prima cosa da fare è domandare agli altri condomini se hanno il vostro stesso problema di ricezione.

In caso affermativo, il disturbo del segnale TV potrebbe dipendere:

  • dall’antenna: a causa del maltempo, potrebbe essere rimasta danneggiata oppure essersi spostata, peggiorando la ricezione del segnale;
  • dalla centralina: le antenne condivise sono collegate a una centralina solitamente posta nel locale contatori. Prima di intervenire in altri modi, è preferibile controllare che il contatore dell’amplificatore non sia stato accidentalmente spento.

Se il contatore è acceso e l’antenna non ha problemi visibili, ma avete ancora il segnale TV disturbato, cosa fare? Sarà necessario, a questo punto, avvisare l’amministratore condominiale e attendere l’intervento di un tecnico specializzato.

Quando il problema interessa solo il proprio appartamento

Nel caso in cui utilizziate l’antenna sul tetto, ma il problema riguardasse solo i televisori presenti nel vostro appartamento, sarà necessario verificare lo stato delle linee di distribuzione del segnale.

Nonostante sia difficile che queste subiscano danni, può capitare che alcuni interventi di ristrutturazione le danneggino.

Anche in questo caso, non potrete intervenire da soli, ma dovrete avvalervi del supporto di un professionista.

Segnale TV disturbato: cosa fare se cambiano le frequenze

A breve, ne avrete sentito parlare, avverrà lo switch off. In poche parole, le frequenze televisive cambieranno in quanto i canali migreranno dall’attuale Db-T1 al Dvb-T2.

Il passaggio avrà luogo per permettere alle nuove reti internet in 5G di avere libere le frequenze necessarie per la trasmissione dei dati.

Se il televisore o il decoder esterno sono recenti e compatibili con il nuovo segnale, per risolvere i disturbi di trasmissione non dovrete fare altro che risintonizzare i canali.

In caso contrario, se il vostro televisore fosse troppo vecchio, dovrete acquistare un decoder aggiornato oppure sostituire tutto l’apparecchio.