Vetrate scorrevoli per interni

Le case moderne sono sempre più piccole e spesso situate nei centri urbani più affollati.

In questo quadro generale, se non si hanno delle ottime aperture sull’esterno si rischia di ”sentirsi stretti” anche in casa propria, e non avere l’illuminazione migliore.

Dunque, catturare più luce naturale possibile è la nuova missione degli architetti che infatti spesso propongono soluzioni come le vetrate scorrevoli per interni.

Una soluzione che consente di risparmiare spazio e di evitare di ingombrare angoli che rimarrebbero vuoti; già un gran punto di partenza per una casa che ha bisogno di luce.

Se la porta è anche a vetri, è ancora più facile raggiungere lo scopo. Lascia passare la luce, fa sembrare gli ambienti più grandi di quanto non siano e non fa da ostacolo a chi vive la casa tutti i giorni.

A cosa servono le vetrate scorrevoli per interni

Principalmente quindi le vetrate scorrevoli per interni servono a creare ambienti luminosi e meno soffocanti. Ma questo non è il loro unico vantaggio.

Le vetrate scorrevoli, dentro, possono infatti creare anche nuove stanze … nelle stanze!

Suddividendo un salone con una vetrata che funzioni anche da porta scorrevole si possono ricavare due ambienti: un salotto e una sala da pranzo, per esempio; un tinello privato e una camera da letto; o una camera da letto con angolo idromassaggio… stessa stanza ma ben separati dal vetro!

In alternativa, come detto, si possono usare le vetrate scorrevoli come porte tra una stanza e l’altra o tra stanza e corridoio.

In questo modo anche il centro della casa, privo di finestre, prenderà luce dalle stanze attigue.

L’essere scorrevoli, inoltre, è certamente un vantaggio per risparmiare spazio ma serve anche a tutelare la stessa vetrata. Aprendo e chiudendo si può rischiare di rompere il vetro, o che un colpo di vento lo faccia sbattere e andare in mille pezzi.

La vetrata che scorre non avrà tali problemi.

Caratteristiche delle vetrate scorrevoli per interni

Solitamente delle buone vetrate scorrevoli per interni sono robuste e delicate allo stesso tempo.

Robuste perché devono sostenere i vetri, delicate perché devono essere il più trasparenti e visivamente leggere possibile. Ecco perché i supporti sono quasi sempre in acciaio con cerniere in alluminio.

A volte, però, proprio perché vanno in interni e non subiscono l’azione violenta degli elementi atmosferici possono essere rifinite in legno.

I pannelli di vetro saranno spessi, perché bisogna prevedere anche urti o incidenti. Potranno essere smerigliati o lavorati in modo da apparire opachi, specie se vengono usati per le camere da letto o per i bagni.

Il punto di forza, che non deve mai essere sottovalutato, è il carrello di scorrimento. La facilità con cui fa muovere i pannelli determina se quella porta a vetri sarà una buona porta o meno.

Questo è l’elemento che dovete controllare bene prima di ogni acquisto, e discutere con cura con il rivenditore.

Le vetrate scorrevoli per interni possono anche avere disegni e colori diversi.