formato kindle cos'è

Quante volte vi siete chiesti il formato Kindle cos’è?

Soprattutto se siete lettori appassionati, vi sarà capitato imbattervi più volte in questo termine. “Kindle” è infatti un formato di e-book.

Nello specifico, si tratta del formato proprietario di Amazon, azienda che produce anche l’omonimo e-reader per la lettura agevole dei libri digitali.

In questo articolo scopriremo cos’è il formato Kindle, come leggerlo e in cosa differisce dagli altri formati e-book.

Formato Kindle cos’è?

Gli e-book hanno cambiato la vita di noi lettori, per molti in meglio, per pochi altri in peggio.
Questi pochi lamentano soprattutto la mancanza del contatto diretto con la carta, il suo profumo, l’impossibilità di toccare il libro, di metterlo in mostra, di scambiarlo.

Gli amanti di questa nuova tecnologia ne sottolineano invece gli aspetti positivi, come il poco ingombro e la leggerezza. Volete mettere doversi caricare per le vacanze due o tre libri cartacei rispetto ad avere con sé centinaia di libri virtuali, dal peso e dall’ingombro praticamente inesistenti?

Il formato Kindle cos’è, lo avete capito: si tratta di uno dei principali formati e-book.

Lanciato da Amazon nel 2007, in contemporanea con il lancio del primo dispositivo e-reader Kindle, può avere diversi tipi di estensione: azw, azw3, MOBI e altri ancora.

Ora vi starete domandando come fare per leggere questo tipo di e-book: è necessario acquistare l’omonimo e-reader o esistono altre soluzioni?

Come leggere gli e-book Kindle

Per leggere questo formato di e-book, non è necessario acquistare il dispositivo di Amazon.

Il formato Kindle può venire aperto e letto direttamente dal browser, accedendo alla pagina personale sul sito, dove sono conservati tutti i libri acquistati.

Questo permette di leggere i Kindle sia su smartphone che su tablet o su PC.

In alternativa, è possibile scaricare un’app che permetta di leggere gli e-book senza dover aprire ogni volta il browser, prima fra tutti quella proprietaria di Amazon.

Leggere gli e-book: meglio un e-reader o un tablet?

Ora che sapete il formato Kindle cos’è e dove potete leggerlo, vi starete domandando perché acquistare un e-reader se un semplice tablet può svolgere la stessa funzione.

Sebbene tablet, smartphone e computer consentano di leggere i libri digitali ovunque e in ogni situazione, non sono dispositivi pensati per la lettura.

I monitor di questi device sono illuminati da una luce posteriore. Questo rende difficoltosa la lettura e può creare sullo schermo zone scure. In più, la lettura su monitor affatica la vista.

Gli e-reader sono pensati per riprodurre l’effetto dell’inchiostri su carta, ma in formato digitale.

Nella tecnologia e-ink, ideata da Joseph Jacobson nel 1996, la luce non arriva dal retro dello schermo, ma dall’ambiente circostante.

In più, gli e-reader consumano pochissima energia, solo quando si voltano le pagine virtuali del libro.

Gli e-reader Kobo leggono il formato Kindle?

Oltre ai Kindle, esistono altri tipi di e-reader, tra cui il più noto è il Kobo.

Kobo legge in prevalenza il formato aperto e-pub e PDF. Purtroppo chi ha acquistato questo tipo di dispositivo non può leggere i gli e-book in formato Kindle in quanto questi ultimi sono protetti da DRM (Digital Right Management) di Amazon.

Allo stesso modo, chi acquista un e-reader Amazon Kindle non potrà leggere gli e-book Kobo.