mestruazioni con coaguli

Il ciclo mestruale accompagna le donne durante tutta la loro età fertile. Se il menarca (ovvero la prima mestruazione) compare attorno ai 12-13 anni, la menopausa sopraggiunge mediamente tra i 48 e i 52 anni.

Durante questo arco temporale, il mestruo accompagna ogni donna sebbene con caratteristiche differenti.

Può capitare, a volte, di avere mestruazioni con coaguli: il più delle volte si tratta di episodi rientranti nella norma, ma altre volte (specie se associate a dolore) è bene indagare sulle possibili cause.

Vediamo un po’ più da vicino cosa c’è da sapere in merito.

Mestruazioni con coaguli: quando sono normali

Le mestruazioni con coaguli sono, nell’arco della vita fertile di ogni donna, un evento abbastanza comune. Il più delle volte, però, si tende ad allarmarsi nel vederli ed è bene, quindi, conoscere i principali motivi per cui possono comparire.

La motivazione principale si riscontra nella funzione stessa dell’apparato riproduttivo femminile: quello di accogliere una nuova vita e portare avanti una gravidanza.

È proprio a questo che serve l’utero. Le sue pareti, ogni mese, cambiano e si inspessiscono aumentando la quantità di tessuto a disposizione per accogliere il feto.

Quando non si ha alcun concepimento, questa parete si sfalda ed è per questo che, ogni mese, compaiono le mestruazioni.

Un po’ come quando ci si ferisce, il sangue, anche se proveniente dall’utero, ha la tendenza a coagularsi. Il sangue mestruale, però, deve contenere quanto meno coaguli possibile e fluire in maniera continua.

Proprio per questo l’utero stesso produce un anticoagulante il cui compito è quello di evitare, per l’appunto, la coagulazione del sangue. Nel caso in cui i flussi mestruali siano particolarmente abbondanti, però, le quantità di anticoagulante prodotte non sono sufficiente e si formano le mestruazioni con coaguli.

Fenomeno, quindi, che tende a riguardare maggiormente le donne che hanno flussi abbondanti con coaguli che, di norma, misurano al massimo 3-4 centimetri e vengono espulsi prevalentemente durante le ore notturne.

Coaguli nelle mestruazioni: le cause

Identificata la condizione “normale” in cui le donne hanno mestruazioni con coaguli (flusso abbondante), esistono altre cause che possono portare alla presenza di uno o più coaguli durante il ciclo mestruale. Le principali sono 5 e possono essere così riassunte:

  • Anemia o carenze di ferro: rappresentano una delle cause principali per le quali una donna può avere mestruazioni con coaguli. Cicli abbondanti, infatti, abbassano i livelli di ferro nel sangue e possono arrivare a causare anemia. In molti casi, tale carenza viene gestita mediante l’assunzione di integratori ma le donne anemiche sono sempre più soggette a coaguli.
  • Squilibri ormonali: sono spesso causa di coaguli durante il ciclo. Questi si verificano soprattutto durante le prime mestruazioni o in donne che hanno appena partorito o che stanno per entrare in menopausa e per le quali si verificano, quindi, variazioni di estrogeni e progesterone.
  • Aborti spontanei: sono eventi che, purtroppo, possono accadere. In questo caso il colore dei coaguli è tra il giallo e il grigio. Indispensabile consultare immediatamente il medico.
  • Endometriosi: si tratta di una patologia che colpisce tantissime donne e che consiste in rivestimenti molto densi che ricoprono utero e organi vicini con mestruazioni molto dolorose e presenza di coaguli anche di grandi dimensioni (una decina di centimetri).
  • Malattie ginecologiche: possono essere le più disparate e vanno indagate da un medico ginecologo. Tra tutte, una delle più diffuse è la malattia infiammatoria pelvica che si sospetta dalla presenza di mestruazioni con coaguli e flussi particolarmente dolorosi.